L’Oriente è ricco di storia, simboli e tradizioni e tra queste vi è quella dei tatuaggi. La Thailandia nello specifico, è nota per i bellissimi Sak Yant. Questi tatuaggi furono introdotti nel paese dai Khmer, il popolo che portò il Buddhismo in Thailandia.

La tradizione vuole che questi tatuaggi fossero realizzati sulla pelle con un’asticella di bamboo dall’estremità appuntita.

I principali simboli Sak Yant sono:

Gao Yord

Simbolo generalmente tatuato alla base del collo. I nove disegni con i cerchi, per alcuni rappresentano le nove vette del Monte Meru, un monte sacro alla religione Buddhista. Per altri rappresenterebbero invece nove Buddha, ognuno dei quali garantirebbe una precisa protezione.

Sotto tale disegno viene generalmente iscritto un mantra.

Hah taew

Tatuato in genere sulla spalla sinistra, prevede 5 linee, 5 benedizioni, ognuna delle quali garantisce una certa protezione:

  • • La prima linea protegge la propria casa
  • • La seconda linea  protegge dalla cattiva sorte
  • • La terza linea protegge dalle maledizioni
  • • La quarta linea garantisce fortuna
  • • La quinta linea rende attraenti e carismatici.

Questo tatuaggio ha raggiunto una certa fama grazie all’attrice hollywoodiana Angelina Jolie.

Paed Tidt 

Rappresenta otto mantra intorno a due cerchi concentrici mentre alle estremità ci sono otto rappresentazioni di Buddha. Si dice che questo tatuaggio di forma circolare protegga, in qualunque direzione si vada, dagli spirti maligni e dalle maledizioni.

Yant Suea Tiger

Uno dei tatuaggi più famosi, prevede le due tigri che simboleggiano il “Amnaj” cioè il potere e tra esse, il simbolo del “Yant Putsoorn” cioè “ Buddha concentricamente allineato”, poiché in questo simbolo si riporta un antico mantra contenuto in alcuni cerchi concentrici.


Tutti questi tatuaggi sono esclusivamente di colore nero e sono spesso accompagnati da una foglia d’oro che li rende “consacrati”.

Non solo meravigliosi decori sul corpo quindi, ma anche simboli spirituali potentissimi; per accrescere il loro valore sacro, in Thailandia, nella zona di Phuket, è possibile anche prendere appuntamento con dei maestri Thai che ancora oggi realizzano i Sak Yant seguendo la tradizione e le tecniche originali.

0 Comments
Sep 3, 2018 By admin